Pagine di storia

Cerca

Vai ai contenuti

Beata Giovanna

Lastrigiani

Sulla Beata Giovanna, a fronte di agiografie la cui autorevolezza Ŕ data dalla figura dell'autore, molto scarso Ŕ il restante materiale documentale.

Risultano cosý di pi¨ o meno incerta collocazione, molti eventi legati a questa figura; luogo di nascita, appartenenza o meno a qualche ordine monastico, anno di morte.

Nel territorio lastrigiano, in localitÓ La Luna, un Tabernacolo ne ricorda il celebre miracolo della Quercia, testimonianza della devozione popolare che ha accompagnata nel tempo la Beata.

Ancor pi¨, questo si Ŕ verificato nella vicina cittadina di Signa, dove la Beata Giovanna Ŕ assurta a Patrona.

Il suo corpo incorrotto, Ŕ custodito in una Cappella (sorta dove si trovava la tomba) incorporata alla Pieve di Signa nel 1907.

Una Cappella esiste anche in localitÓ La Costa, "Il Beatino".

E' stata edificata sul luogo che la tradizione popolare indicava essere quello in cui visse romita Giovanna.

Una festa la celebra ogni Lunedý di Pasqua.

Vita della Beata Giovanna. Affresco su parete destra della cappella nella chiesa di
San Giovanni a Signa.Autore ignoto,convenzionalmente denominato Maestro di Signa (XV sec.)


Torna ai contenuti | Torna al menu